100 Brani di Rap Italiano da Ascoltare Prima della Fine del Mondo, Pt. 6 👊 🇮🇹

Please follow and like us:

Da uno studio personale semiapprofondito, incrociato con le valutazioni ed i commenti di alcuni conoscenti sul web, filtrato da alcuni amici tra un bicchiere di vino e un altro, ho appurato che se non metto un’immagine o ancora meglio un video entro le prime dodici righe, perdo la soglia minima d’attenzione di almeno il 45% dei lettori abituali. Anche questo è segno che la nostra società è alla deriva e che i contenuti testuali potrebbero essere supercazzole arzigogolate ed elaboratissime che nessuno legge perchè scritti dopo la dodicesima riga.

Ho già scelto 25 brani da portare nella nave spaziale che abbandonerà la terra morente,  me ne restano altri 75, non si tornerà indietro, il Rap italiano deve avere il proprio database, questo è il mio personale, niente classifiche, solo carrellate di stile dello stivale.


Nitro – Rotten – 2015

Al netto di dissing, scazzi vari di cui non parlerò mai, anche perché son sempre coinvolti vecchi amici o vecchie conoscenze, scelgo questo brano di Nitro per il vascello spaziale, perchè il Rap è di una certa qualità, temi attuali e non autocelebrativi ma soprattutto, a modo suo il rapper vicentino nato nel 1993, sa guardare dentro di sè e fa un’opera di introspezione a tratti esilarante, a tratti inquietante, mai banale e che cattura l’attenzione. Ammetto candidamente di non conoscere di persona i componenti del collettivo Machete, a parte Jack The Smoker con cui ho avuto un leale confronto in free style in quel del 2 the Beat nel 2005 ma soprattutto non conosco tutta la loro discografia, prendo solo atto che sono attivi, appaiono cattivi ma forse sono dei simpaticoni e nel panorama delle uscite dell’ultimo decennio nell’hip hop (diciamo così) underground, si distinguono piuttosto nettamente… intendo tra coloro che non erano attivi prima del 2007 mi raccomando.

Inoki - Il mio Paese se ne frega - 2007

..e a proposito di dissing, di essere attivi nell’hip hop e dei contenuti dei testi… ho svariati motivi per portare un pezzo di Fabiano detto Inoki, devo fare uno sforzo per scartare dai miei giudizi le esperienze che abbiamo condiviso dal 1995 al 2000, le centinaia di ore in free style che abbiamo condiviso; dico solo che quando Fabiano ha firmato con la Warner più o meno nel periodo in cui è uscito questo album, ho pensato che se lo meritava, che era ed è uno degli mc più veri che la scena abbia mai conosciuto, che parla di cose che ha visto e vissuto ed ha una capacità di sintesi spettacolare, in poche parole uno di quelli che quando ce la fa a sfondare tutti i suoi compari ed amici dovrebbero essere felici per lui, sostenerlo e supportarlo. In buona parte ci è riuscito, il collettivo Rap Pirata da lui fondato sta mettendo radici in tutta Italia e non solo. Bella Fablo! Nello specifico questo brano è uno spaccato della nostra società, ancora piuttosto valido se non quasi profetico, che coinvolge persone di buon senso che sentono come le cose funzionano per le strade, fregandosene di etichette e propagande… comunicazione livello Master.

Colle Der Fomento – Più Forte Delle Bombe – 2007

Lo avevo anticipato e lo ribadisco che alcuni album, alcuni gruppi o crew storiche avrebbero avuto più spazio nel plico che contiene la storia del Rap Italiano. Anima e Ghiaccio è una di quelle opere, uno di quei lavori che rimangono senza tempo e descrivono la storia della scena romana e italiana, facendo della credibilità a 360° il proprio propulsore, per ora non ho altro da aggiungere. A BORDO!

Melma & Merda - Trilogia Del Tatami a) Le Strategie b) Le Sconfitte c) Le Vittorie - 1999

ero indeciso se portarmi via lontano dall’apocalisse questa trilogia che, con astuta mossa, conterò come un singolo brano guadagnandone due… chiaramente non per la qualità ed i contenuti, ma per il semplice fatto che inizia con lo “slego” di Sean che è in inglese, ci sta benissimo, per carità, però devo fare un’eccezione perché avevo promesso che il contenuto della scatola nera dell’Hip Hop italiano sarebbe dovuta essere una raccolta di solo Rap italiano, dite che mi cacciano dall’astronave? Scherzi a parte, con questi mc non si scherza ed i contenuti apocalittici del testo, specie nella parte trattata da Deda sono perfettamente in linea con l’esodo immaginario che questi 100 brani faranno dal pianeta terra.

FUCKIN'CAMELS'N EFFECT "Slega la Lega" - 1992

Pochi sanno che questa è la crew originaria del compianto mc bolognese Joe Cassano, che nella città di Bologna ai giardini Margherita erano una istituzione di strada nella zona Gloria più volte citata da Joe e che quando uscì questo disco rigorosamente in vinile i Regaz erano considerati i più originali del panorama di Rap Italiano, un must nei case dei DJ pionieri della scena, assieme alla Rapa Dopa e Speaker DeeMo, opere che ho già trattato e nuovamente tratterò. Notate i contenuti dei testi, si parla delle origini delle manifestazione di intolleranza della allora Lega Lombarda che diffondeva odio razziale e discriminazione all’interno dei nuovi movimenti politici nati con la seconda repubblica; le teste di Hip Hop vere erano e sono sempre un passo avanti, pensate a quanto sia attuale la tematica oggigiorno.

Che sia chiara una cosa, porto questo brano per il vissuto che l’ascolto mi evoca, ma anche perché, come per svariate altre discipline artistiche, ciò che è nato con l’origine di uno stile, determina tutta la storia successiva ed anche se le orecchie più acerbe potrebbero non sentire questi dettagli e addirittura  giudicare questi brani “antichi” meno di spessore stilistico rispetto ai contemporanei, questa è una verità indiscutibile.

 

 

Please follow and like us:
Stefano Word Serio

Rimini IT

Old School MC e testimone della golden age. L'istinto della scrittura per passione della cruda realtà

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Seguici su:
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Instagram