16 Decessi Shock, dell’Hip Hop in USA

2 Pac

Il 7 settembre 1996 Tupac Shakur fu freddato all’incrocio tra Flamingo Road e Koval Lane, a Las Vegas, Nevada.

I colpi d’arma da fuoco lo colpirono nel petto, nel bacino, nella mano destra e nella coscia, uno dei proiettili bucò il polmone destro.

Shakur, in drammatiche condizioni, fu trasportato al Centro Medico Universitario del Southern Nevada, dove è morto sei giorni dopo.

Il colpevole dell’omicidio è ancora oggi in libertà.

Notorious B.I.G.

Sei mesi dopo Tupac Shakur morì, Notorious B.I.G., aka Biggie Smalls, ucciso da quattro colpi di arma da fuoco al di fuori del Petersen Automotive Museum di Los Angeles.

Il caso resta ancora oggi irrisolto, ma la causa principale dell’omicidio viene imputata alla rivalità violenta fra la Est Coast e la West Coast, i due estremi del territorio statunitense, con le due Città New York e Los Angeles, a contendersi  la corona del Rap Americano. Inoltre le due coste si distinguevano anche a livello sonoro e di concetto, nei testi dei brani.

Eazy-E

Nel 1995, N.W.A. Il rapper Eazy-E si recò in ospedale con quello che pensava fosse un problema di asma.

Gli fu diagnosticata l’AIDS e morì meno di un mese dopo.

Adam Yauch

Nel 2009,  ad uno dei fondatori del famoso gruppo Beastie Boys, Adam Yauch, gli fu diagnosticato un tumore alla Ghiandola Parotidea. Morì nel 2012 all’età di 47 anni.

Jam Master Jay

Jason William Mizell, meglio conosciuto come “Jam Master Jay” dei Run-D.M.C., Stava registrando una nuova traccia nel suo studio, nel Queens a New York, quando il 30 ottobre 2002 uno individuo sconosciuto penetrò nell’edificio e gli sparò uccidendolo.

Il colpevole dell’omicidio è ancora oggi in libertà.

Heavy D

Heavy D, aka Dwight Errington Myers, morì fuori da casa sua a Beverly Hills, l’8 novembre 2011. La relazione dell’autopsia affermò che la causa della morte fu un embolia polmonare per un coagulo di sangue che lo uccise, probabilmente, dopo ripetuti e lunghi viaggi in aereo.

Left Eye

La Rapper del gruppo TLC, Lisa “Left Eye” Lopes, si trovava in Honduras quando, guidando una Mitsubishi Montero Sport,  deviò improvvisamente per evitare un’auto in arrivo, Il veicolo si rotolò più volte dopo aver colpito due alberi.

La Lopes morì sul colpo a causa delle ferite gravi riportate al collo e alla testa,  altri tre passeggeri furono sbalzati fuori dall’abitacolo, i rilievi confermarono successivamente  che  al momento dell’impatto La Lopes non indossava la cintura di sicurezza.

Ol ‘Dirty Bastard

“Ol ‘Dirty Bastard”, all’anagrafe Russell Tyrone Jones, fu uno degli storici membri fondatori dell’iconico gruppo Wu-Tang Clan. Due giorni prima del suo 36° compleanno, il 13 novembre 2004, Jones rovinò al suolo privo di conoscenza, nello studio di registrazione di RZA a New York. Il rapporto dell’autopsia dichiarò che ODB morì a causa di una miscela letale di cocaina e tramadolo.

Chris Kelly

Chris Kelly, componente del duo “Kris Kross” fu trovato incosciente nella sua casa di Atlanta il 1° maggio 2013. Secondo l’ufficio medico di Fulton County, lo screening della tossicologica dimostrò che Kelly aveva assunto una miscela di farmaci, tra cui cocaina ed eroina. Kelly aveva solo 34 anni ma era da tempo vittima di una lunga  storia di problemi di droga.

Nate Dogg

Il pioniere della West Coast “Nate Dogg” morì il 15 marzo 2011 a Long Beach, in California all’età di 41 anni. La sua morte fu causata da una serie infarti, male che lo colpiva da anni.

Guru

Keith Edward Elam, aka , “Guru” fu membro fondatore del duo Hip Hop “Gang Starr”, soffriva da molto tempo di cancro e morì a causa di un arresto cardiaco il 19 aprile 2010 all’età di 48 anni.

Big Bank Hank

Il noto Rapper componente della Sugarhill Gang “Big Bank Hank” morì l’11 novembre

2014, a seguito di complicazioni renali a causa di un tumore. Il vero nome di Bank era Henry Lee Jackson, e aveva 58 anni quando morì.

Big L

“Big L”, artista cresciuto ad  Harlem, New York City, il 15 febbraio 1999 fu ucciso nella sua Harlem dopo essere stato colpito nove volte in faccia e sulla cassa toracica da un arma da fuoco. Gerard Woodley, uno dei più grandi amici di infanzia di Big L, fu arrestato nel maggio del 1999  per aver commesso il crimine, ma subito dopo rilasciato.

L’omicidio resta ancora irrisolto.

Freaky Tah

Raymond Rogers, conosciuto come “Freaky Tah”,  fu un membro del gruppo  “Lost Boyz”, nella notte del 28 marzo 1999, alla festa di compleanno di un amico, Freaky Tah fu ucciso da Kelvin Jones mentre stava andando verso l’uscita dello Sheraton Hotel, nel Queens a New York.

Jones si confessò e si dichiarò colpevole di omicidio,  Freaky Tah  aveva solo27 anni, cosa che lo rende membro del famigerato “27 Club” di artisti che sono morti a quell’età.

J Dilla

James Dweitt Yancey, AKA J Dilla,  fu un rapper e produttore discografico di Detroit, Michigan. Morì il 10 febbraio 2006 all’età di 32 anni colpito da Trombotica Trombocitopenica Purpurea, una malattia del sangue molto rara. Morì tre giorni dopo l’uscita del suo ultimo capolavoro, l’album Donuts.

Aaliyah

Il 25 agosto 2001, Aaliyah ed i membri del suo staff, si imbarcarono su un velivolo Cessna, alle Bahamas, diretti verso la Florida. L’aereo si schiantò poco dopo il decollo, Aaliyah ed altre otto persone a bordo persero la vita. L’aereo aveva un carico superiore al limite consentito e un passeggero extra a bordo.

Rimase agli atti che, anche il pilota non aveva approvato il decollo.

Gian “Knot” Flores

Gian Flores

MC/Producer/Direttore Artistico, attivo nella scena HipHop dall'inizio degli anni 90'. Attualmente AD/CEO di Jellyweb s.r.l. Direttore Generale di Hiphop.it

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Seguici su:
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Instagram