HipH❤P This Game, Parte la Nuova Rubrica del Sabato Dedicata allo Sport USA 👊 🇺🇸

Please follow and like us:

Basket

Impossibile non iniziare questa rubrica con i Boston Celtics che con la vittoria di stanotte sui Lakers continuano la loro striscia di successi a 10 consecutivi, dopo essere partiti in negativo con due sconfitte. Dopo l’infortunio gravissimo di Hayward nella partita contro LeBron James e compagni, si pensava ad una stagione di sofferenza, di sconfitte. Perdere in modo quasi casuale uno degli acquisti principali dell’estate non ha assolutamente abbassato il morale ai Verdi, dotati di un Kyrie Irving dominante: l’ex numero 2 dei Cavs sta guidando da vero leader i suoi compagni, ciò che avrebbe voluto fare a Cleveland ma c’era già un “Re”. La compattezza di Boston è data da un roster dalle grandi potenzialità di giovani talenti, come Tatum, Brown e Smart, e la presenza di veterani, come Al Horford che non è al meglio. Ricordiamoci però che la maggior parte del merito va a coach Stevens, in grado di dare una quadratura perfetta per i suoi ragazzi. La nona vittoria ha visto trionfare Irving (35 punti) su gli Atlanta Hawks di Marco Belinelli (19 punti) e una continuità di un progetto ben definito. Larry Bird sarà contento.  A Cura di Alessandro Ranieri

Calcio

Il calcio americano non sta vivendo uno dei suoi periodi migliori, almeno se parliamo di nazionale; la compagine di mister Bruce Arena infatti non è riuscita a centrare l’obiettivo Russia 2018.

La sconfitta dello scorso mese per due a uno contro Trinidad e Tobago ha infatti lasciato gli USA a quota dodici punti equivalenti ad un misero quinto posto alle spalle di Messico, Costa Rica, Panama (prima volta al mondiale) e Honduras mentre ultima classificata è Trinidad e Tobago.

Il match contro Trinidad e Tobago doveva essere un impegno facile sulla carta ma le cose non sono andate proprio secondo i piani; già nella prima frazione di gioco le cose si mettono male per gli USA, al 17’ Omar Gonzalez apre le marcature con un autorete e venti minuti dopo ad allungare le distanze ci pensa il terzino destro Alvin Jones. Negli spogliatoi Bruce Arena prova a mischiare le carte e al 46’ getta nella mischia l’ex Tottenham e Fulham Clint Dempsey al posto di Paul Arriola e le cose sembrano cambiare, al 47’ Darlington Nagbe, centrocampista del Portland Timbers, serve la palla del due a uno a Pulisic, il gioiello (classe ’98) del Borussia Dortmund non sbaglia e mette a segno la sua nona rete con la casacca della nazionale.

L’eliminazione dal girone, evento che non accadeva da ben 31 anni, ha portato alle dimissioni di Bruce Arena.   A Cura di Lorenzo Bruno

Baseball.

Con grande orgoglio mi appresto a fare da interprete in questo sito tra le Hip Hop Heads ed il grande mondo dello sport del diamante. Il primo scoglio che dobbiamo superare insieme sono le regole del gioco, perché mi rendo conto di quanto sia complesso questo sport, ogni anno di più: ho giocato per 10 anni e seguo il baseball dal 1983, eppure ancora oggi scopro qualche risvolto del regolamento, ma (mi rivolgo ai Breakers, ai writers, i DJs e gli Mcs) quanto vi è sembrato complicato chiudere il primo passo, il primo wild style, il primo cut e la prima strofa?… Qualcosa di simile ad un enigma risolto, ecco… il baseball è questo ed altro, uno sport per persone che non si fermano di fronte alla complessità delle soluzioni.

Il campionato USA si divide in due leghe: National League e American League, inizia ad Aprile e termina a fine Ottobre (quest’anno il primo di Novembre dato che gli Houston Astros hanno conquistato il titolo battendo i Los Angeles Dodgers in gara 7 delle World Series)

Vi aggiornerò sugli intrecci tra cultura hip hop e baseball negli States, tra curiosità, statistiche, ricorrenze e miti, cercando di darvi qualche dritta ogni Sabato, per capire meglio il gioco ed i suoi interpreti.

Spiegare le regole con un link è impossibile, la cosa migliore è guardare una partita intera con un amico che ve lo spiega, sperando che capitino quante più casistiche possibili, ad ogni modo, a chi piacciono le sfide ed i rompicapo darò riferimenti per studiare le basi. Oggi ci aiuterà Faso di Elio e le storie tese a semplificare un po’ , lui oltre che essere un musicista coi controcazzi è un ex giocatore come me e commenta le partite di Major League Baseball per Fox Sport Italia (gli unici a trasmettere con regolarità le partite del campionato americano).

Visto che avrete già le tempie sudate per lo sforzo, vi faccio ascoltare un pezzo del 1991 dei De La Soul dal titolo Fanatic of the B Word

Dove B sta per Baseball naturalmente; contenuto nell’LP De La Soul is Dead, uno dei primi che ho acquistato e che ancora ascolto spesso.

Chiudo questo primo appuntamento con un video che per la gente di HOUSTON è e sarà per sempre pura magia: l’ultimo OUT del primo titolo di questa squadra dall’anno di fondazione (1962). Parlerò ancora di questa storica vittoria, nel frattempo guardate il delirio del piccolo numero 27 (Josè Altuve) il più basso ed il più forte giocatore del momento.

Come in ogni campionato l’attimo successivo alla vittoria finale di un team porta con se’ euforia o sconforto, per tutti un senso di vuoto nei giorni successivi,  perché si entra nella OFFSEASON e le 30 squadre si apprestano a preparare la stagione successiva. Molte stanno lavorando già da fine Agosto in tale direzione, perché la programmazione, lo studio delle statistiche e le scienze e gli algoritmi che determinano la composizione della squadra, sono determinanti per il Baseball, vi svelerò un po’ alla volta questi aspetti che fanno della Parola con la B, lo sport più amato dagli americani.

Alla prossima regaz.

A Cura di Stefano WORD Serio

 

Please follow and like us:
Redazione

La redazione è composta da figure che, con passione ed esperienza, nel mondo dell'Hip Hop hanno militato e si sono contraddistinti per le loro qualità umane ed artistiche, valori fondamentali che riconosciamo in tutti gli autori che collaborano con la nostra testata.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.