SoundCloud, la Chiusura della Piattaforma è alle Porte?

Please follow and like us:

Che ci piaccia o meno, da qualche anno il Giocattolo Fonografico si è Rotto e il Music Business, oggi più che mai incarnato nella Musica Rap, si è trasferito quasi completamente in Rete. Anche se le piattaforme che offrono un servizio streaming di grandi dimensioni come Spotify e Apple Music sono ancora all’avanguardia, SoundCloud è stato sicuramente precursore dei tempi, dando spazio e visibilità a Migliaia di Artisti, che grazie a questo mezzo si sono fatti conoscere la grande pubblico, avendo la possibilità di pubblicare gratuitamente la loro Musica, mettendosi in vetrina, per poi approdare alle Grandi Case Discografiche.

Purtroppo, recenti e molteplici relazioni hanno affermato che l’azienda è in pesanti difficoltà finanziarie, abbastanza gravi da far sospettare un clamoroso tracollo.

Tutte le speculazioni sono state confermate quando, in questi giorni, è circolata la notizia che SoundCloud, ha deciso di licenziare circa il 40 per cento dei suoi dipendenti.

Inoltre, la società ha annunciato la chiusura dei suoi uffici a San Francisco e Londra, lasciando attive solo le sedi di Berlino e New York.

Sede di Berlino

Questa settimana, un  articolo sul portale “TechCrunch” ha scatenato enormi polemiche causate dalla interpretazione di una citazione dei fondatori di SoundCloud, Alex Ljung e Eric Wahlforss, i quali  avrebbero dichiarato che il licenziamento di un così considerevole numero di dipendenti, contribuirà a finanziare la piattaforma “fino al quarto trimestre” cioè “domani”.

Poiché i rapporti finanziari indicano  milioni di dollari di debito, gli addetti ai lavori ma soprattutto gli utenti hanno ragione a dubitare,  la società potrebbe chiudere la serranda da un momento all’altro.

Subito dopo è arrivata la dichiarazione di un rappresentante di  SoundCloud, il quale  ha affermato che la società è “pienamente finanziata nel Q4” e che importanti negoziati con potenziali investitori sono in corso.

Tuttavia, non è l’unica magagna,  SoundCloud Go, il nuovo servizio lanciato dalla piattaforma,  che permette agli utenti, pagando un canone mensile, di avere accesso a SoundCloud  utilizzando dati illimitati,  l’aggiunta non ha avuto grande successo, ostacolando ulteriormente.

Se il portale dovesse chiudere milioni di utenti ne sarebbero danneggiati, numerosi artisti hanno dato inizio alla loro carriera attraverso SoundCloud, migliaia di iscritti perderebbero l’accesso alle tracce salvate nei loro profili, e molte di queste tracce sono disponibili solo in  speciali sezioni del portale.

Il sito ha  svolto un ruolo importante nella cultura musicale moderna, sarebbe davvero un peccato chiudesse, ci auguriamo si trovi il modo di rilanciarlo, per una volta potrebbe averla vinta la cultura sul business, ma forse questa è davvero CyberFantasia…

Please follow and like us:
Redazione

La redazione è composta da figure che, con passione ed esperienza, nel mondo dell'Hip Hop hanno militato e si sono contraddistinti per le loro qualità umane ed artistiche, valori fondamentali che riconosciamo in tutti gli autori che collaborano con la nostra testata.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Seguici su:
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Instagram